Isola Bella

Isola Bella lago Maggiore come arrivare da Stresa

Isola Bella: un immenso giardino che si specchia nel Lago Maggiore

Isola Bella, ma per Dickens solo con il superlativo si poteva al meglio descrivere questa spettacolare isoletta del Golfo Borromeo: “…È tuttavia bellissima”. Come dar torto ad un illustre personaggio come il grande scrittore e reporter di viaggi britannico.

L’Isola bella è la più famosa delle Isole Borromee, così chiamata in onore di Isabella d’Adda, sposa di Carlo III Borromeo. Un luogo sicuro dove rifugiarsi e ritrovare pace armonia, per ritrovare sé stessi e fare del bene agli occhi e al cuore. Un rifugio dove trovare riparo all’ombra degli eleganti giardini, che come vanitosi cigni si specchiano nelle acque del Lago Maggiore.

L’Isola Bella non è una semplice area distaccata dalla terraferma, ma un immenso giardino, un luogo capace di sorprendere, un grande scoglio dipinto con gli acquerelli. Un mondo a parte rispetto a tutte le altre località del Lago Maggiore, un giardino fiorito nel quale si nascondono meravigliose opere d’arte e dove la barocca architettura ben si fonde con il verde dalle eleganti tonalità. In tanti modi può essere descritta questa isola, ma è proprio l’aggettivo scelto da Dickens quello più adatto: bellissima!

Dobbiamo ringraziare il Conte Vitaliano Borromeo, che nel 1632 iniziò la costruzione del monumentale palazzo barocco e impostò la maestosa scenografia dei giardini, splendore del passato e del presente. Queste le prime pagine della storia dell’Isola Bella.

Cosa vedere sull’Isola Bella: la preziosa eredità dei Borromeo
Nessuna piazzetta o particolare locale partorito dalla più rumorosa modernità. Al visitatore, che come un coraggioso avventuriero approda su questa isola, dopo aver solcato le piatte acque del Lago Maggiore, si consiglia di fare silenzio.
Ogni statua, ogni pianta e ogni angolo del monumentale palazzo sono pronti a sussurrare una storia affascinante, che della cultura e della più seducente arte ha fatto i suoi pilastri portanti. Il tempo qui non esiste: tutto si è fermato a quegli anni in cui l’eleganza era considerata sinonimo di aristocrazia.
Un giardino immenso, al centro del quale si trova un grandioso anfiteatro. L’Isola Bella ha un fascino immortale, reso tale da quel gusto barocco che si manifesta in ogni angolo. Un’arte che ama farsi notare e spesso si mostra come distaccata da tutto ciò che intorno si trova. Qui no! Tra natura e barocco si è creata una magica armonia. Tutto è perfetto.
Statue e grandi strutture in pietra accompagnano il visitatore al grande palazzo, per poi portarlo verso il punto più alto dell’isola, da dove ammirare il Lago Maggiore.

Come raggiungere l’Isola Bella
La navigazione sul Lago Maggiore è l’unico modo per fare un completo tour delle Isole Borromee e non perdere neanche un dettaglio delle bellezze naturali e del patrimonio artistico custodito dal Golfo Borromeo.
Da Stresa è possibile raggiungere l’Isola Bella in pochi minuti, sfruttando magari il servizio di trasporto pubblico non di linea. Solo così, seguendo precise rotte e passando per i punti più suggestivi sulle acque del lago, sarà possibile mettere a nudo l’anima di un luogo che da sempre ha incantato poeti, scrittori e artisti.

Richiedi informazioni
siamo a disposizione per qualsiasi chiarimento
Nome
Cognome
E-mail
Telefono
Data di arrivo
Numero di persone
Messaggio
Codice antispam
I accept the term & condition
dal lunedi alla domenica 00.00/23.59
Piazza Marconi - 28838 - STRESA (VB)
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piú o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie..